Servizio Civile Universale

Assifero ente titolare per il Servizio Civile Universale

Servizio Civile Universale - Assifero

Servizio Civile Universale
AMBIENTALE

È ufficialmente aperto il bando Servizio Civile Ambientale per la selezione di operatori volontari, finalizzato a preparare i giovani ad affrontare le sfide della rivoluzione verde e della transizione ecologica
ULTERIORI INFORMAZIONI

Le graduatorie e tutte le informazioni nella sezione dedicata

Vai alla sezione

Sezione del sito dedicata ai giovani interessati al Servizio Civile, con informazioni sull’iter di presentazione della propria candidatura, sul bando di selezione 2019, sulle sedi attuative di progetto e il sistema di selezione dei volontari.

Vai alla sezione

Sezione dedicata alle graduatorie definitive servizio civile nazionale Assifero – Associazione Italiana Fondazioni ed Enti della Filantropia Istituzionale, cod. NZ07161

Vai alle graduatorie

Il Servizio Civile Universale rappresenta per i giovani un’importante occasione di crescita personale e un’opportunità di educazione alla cittadinanza attiva. I giovani volontari, impiegati in progetti finalizzati alla difesa non armata e nonviolenta della Patria, contribuiscono con il loro impegno e la loro partecipazione allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese.

Assifero è un’associazione senza fini di lucro che opera sul territorio nazionale e favorisce la creazione di una rete nazionale e internazionale di esperienze di servizio civile.

Dal 6 aprile 2020 è Ente Titolare iscritto all’Albo SCU, sezione nazionale, per l’impiego di volontari in servizio civile.

0
Enti accreditati con Assifero

La partecipazione è rivolta a tutti i giovani in possesso dei seguenti requisiti:

  • avere la cittadinanza italiana, oppure di uno degli altri Stati membri dell’Unione Europea, o di un Paese extra Unione Europea e un regolare permesso di soggiorno in Italia;
  • avere diciotto anni e non più di 28 alla data di presentazione della domanda, cioè aver compiuto il diciottesimo anno di età e non aver superato 28 anni e 364 giorni;
  • non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo, oppure ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, oppure per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata.

Non possono presentare domanda i giovani che:

  • appartengono ai corpi militari e alle forze di polizia;
  • hanno già prestato o stanno prestando servizio civile nazionale o universale, oppure hanno interrotto il servizio prima della scadenza prevista;
  • intrattengono, all’atto della pubblicazione del presente bando, con l’ente titolare del progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure hanno avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei dodici mesi precedenti la data di pubblicazione del bando; in tali fattispecie sono compresi anche gli stage retribuiti.

Gli aspiranti operatori volontari dovranno produrre domanda di partecipazione, esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.

Per accedere ai servizi di compilazione e presentazione domanda sulla piattaforma DOL occorre che il candidato sia riconosciuto dal sistema.

I cittadini italiani residenti in Italia o all’estero possono accedervi esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale.

Sul sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale www.agid.gov.it/it/piattaforme/spid sono disponibili tutte le informazioni su cosa è SPID, quali servizi offre e come si richiede.

Per la Domanda On-Line di Servizio civile occorrono credenziali SPID di livello di sicurezza 2.  

I cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia, se non avessero la disponibilità di acquisire lo SPID, potranno accedere ai servizi della piattaforma DOL attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento, secondo una procedura disponibile sulla home page della piattaforma stessa.

I cittadini extra comunitari regolarmente soggiornanti in Italia al momento della presentazione della domanda On-Line devono obbligatoriamente allegare, oltre ad un documento di identità valido, anche il permesso di soggiorno in corso di validità o la richiesta di rilascio/rinnovo dello stesso.

Il Servizio Civile Nazionale (SCN) viene istituito in seguito alla sospensione – il 1° gennaio 2005 – della leva obbligatoria e al conseguente venir meno dell’obiezione di coscienza al servizio militare.

Con la legge n.64/2001 il Servizio Civile Nazionale diventa un servizio volontario destinato ai giovani dai 18 ai 26 anni, aperto anche alle donne, che intendono effettuare un percorso di formazione sociale, civica, culturale e professionale attraverso l’esperienza umana di solidarietà sociale, attività di cooperazione nazionale ed internazionale, di salvaguardia e tutela del patrimonio nazionale.

La partecipazione al Servizio Civile è regolata da bandi di selezione pubblicati dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale sulla Gazzetta Ufficiale. Tali bandi contengono le procedure per la presentazione e la selezione delle domande, e l’elenco dei progetti di Servizio Civile approvati ai quali è possibile partecipare.

L’art. 1 della Legge stabilisce che il Servizio Civile Nazionale è finalizzato a:

  • concorrere, in alternativa al servizio militare obbligatorio, alla difesa della Patria con mezzi ed attività non militari;
  • favorire la realizzazione dei principi costituzionali di solidarietà sociale;
  • promuovere la solidarietà e la cooperazione, a livello nazionale ed internazionale, con particolare riguardo alla tutela dei diritti sociali, ai servizi alla persona ed alla educazione alla pace fra i popoli;
  • partecipare alla salvaguardia e tutela del patrimonio della Nazione, con particolare riguardo ai settori ambientale, anche sotto l’aspetto dell’agricoltura in zona di montagna, forestale, storico-artistico, culturale e della protezione civile;
  • contribuire alla formazione civica, sociale, culturale e professionale dei giovani mediante attività svolte anche in enti ed amministrazioni operanti all’estero.

Il 6 marzo 2017, con il decreto legislativo n° 40, il Servizio Civile viene reso universale e gestito dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

News dedicate al Servizio Civile Universale