SPAZI DEL POSSIBILE: UN LIBRO PER RACCONTARE LE OPPORTUNITÀ DI RIGENERARE ATTRAVERSO LA CULTURA

Dal 7 ottobre è disponibile il volume dedicato ai nuovi centri culturali multidisciplinari, nato dell’esperienza del bando Culturability di Fondazione Unipolis. L’articolo dedicato sul sito di Percorsi di secondo welfare

Il racconto dei nuovi centri culturali multidisciplinari sorti in Italia negli ultimi dieci anni. Questo è “Spazi del possibile. I nuovi luoghi della cultura e le opportunità della rigenerazione“, volume edito dalla casa editrice FrancoAngeli e curato da Roberta Franceschinelli. I contenuti del libro nascono dall’esperienza di Culturability, il programma nazionale dedicato ai centri culturali riattivati promosso da Fondazione Unipolis.

Ma cosa sono questi luoghi? Si tratta di spazi ibridi, dove si sperimentano nuove tecniche e linguaggi per indagare la contemporaneità da differenti punti di vista. Luoghi che che fanno vivere e convivere fianco a fianco bibliotecheco-workingatelier artigianalilaboratori artisticisale da concerto e da teatro. Spesso sono luoghi abbandonati a loro stessidismessi o parzialmente inutilizzati che vengono ripensati e rigenerati e riqualificati (un tema di cui si sta occupando anche Secondo Welfare attraverso la serie #RigenerAzioni).

Come racconta la curatrice, il punto di forza di queste iniziative è la loro capacità di concentrarsi sul contenuto invece che sul contenitore. In questo modo non si dà nuova linfa solo a degli immobili, a degli edifici, ma a vere e proprie comunità. Il libro parte dai risultati di due lavori condotti da ricercatori esterni sui partecipanti di due edizioni del bando Culturability. Da qui una panoramica di dati e informazioni interessanti e inedite. A seguire e concludere l’opera, gli approfondimenti di esperti nei campi dell’innovazione culturale, sociale e urbana.

Condividi: