IN CHIUSURA LE PARTECIPAZIONI PER LA 3° EDIZIONE DELLA SCUOLA ASVIS-COMUNE DI MILANO

Ricomincia, per il terzo anno consecutivo, la “Scuola sul benessere e la sostenibilità delle città” organizzata dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), in collaborazione con “Milano 2046” – laboratorio sul futuro della città promosso dalla presidenza del Consiglio comunale di Milano – e con la partecipazione di otto università del territorio milanese (Bicocca, Bocconi, Cattolica del Sacro Cuore, Humanitas, Iulm, La Statale, Politecnico, San Raffaele) e la Fondazione Eni Enrico Mattei.

Obiettivi. Formare amministratori locali, docenti, studenti e cittadini attivi, sulle politiche territoriali di sostenibilità: questa la principale finalità del corso di alta formazione. Con un format ibrido – in remoto e in presenza – dettato dalla situazione sanitaria, la Scuola mira a fornire una nuova visione del ruolo e del futuro delle città affinché queste mettano al centro il miglioramento del benessere complessivo delle persone, siano capaci di individuare i relativi obiettivi da perseguire, di conoscere gli strumenti da adottare e di valutare i possibili shock da prevenire.

Il ruolo chiave delle città per la sostenibilità. Le città sono chiamate dall’Agenda 2030 dell’Onu a essere protagoniste attive nel contribuire al raggiungimento dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile in quanto laboratori privilegiati per realizzare un futuro migliore all’insegna dell’innovazione. Questo aspetto è tanto più rilevante dal momento che, dal 2020, la Commissione europea ha previsto che tutti i Paesi dell’Unione implementino i propri piani di ripresa post-pandemia e i relativi fondi erogati, con riferimento agli SDGs (Sustainable development goals).

Informazioni rispetto alle modalità di partecipazione sono disponibili sul sito di ASviS.

Share: