EMERGENZA CORONAVIRUS, LA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA IN PRIMA LINEA E LANCIA UN APPELLO, C’È BISOGNO DELL’AIUTO DI TUTTI!

11 marzo 2020. La Fondazione Francesca Rava – NPH Italia già intervenuta nell’emergenza terremoto in Centro Italia e attiva nel nostro paese con numerosi progetti contro la povertà sanitaria minorile, è in prima linea per rispondere all’emergenza coronavirus, lavorando senza sosta per supportare gli ospedali e le comunità più fragili, in coordinamento con la Regione Lombardia. Lancia un appello a individui e aziende, che vogliano contribuire al lavoro per contrastare l’emergenza, c’è bisogno di tutti.

INVIO MEDICI VOLONTARI E A SUPPORTO DEL PERSONALE DEGLI OSPEDALI

La Fondazione Francesca Rava sta attivando la sua task force di medici rianimatori, infermieri, ostetriche volontari, esperti e già impiegati in altre missioni, in Haiti per le emergenze terremoto e colera e nel Mediterraneo in aiuto a bambini e donne migranti, per l’invio presso gli ospedali con maggiore criticità, in coordinamento con la Direzione Generale Welfare della Regione Lombardia.

Il dr P. E. Gobbato Direttore Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale di Monfalcone (Gorizia) sta prestando servizio al fianco dei colleghi nel Reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Cremona L’ostetrica F. Di Cosmo è a supporto “della seconda linea” in sala parto presso la Clinica Mangiagalli di Milano, Centro regionale per gravide e puerpere positive al covid–19, dotata di un percorso clinico con personale dedicato. L’assistenza sanitaria a bambini e mamme alla nascita non è differibile, ed è un’area in cui la Fondazione ha grande expertise.

Per leggere l’intero testo del comunicato e per maggiori informazioni cliccare qui.

Condividi: