IL CONTRIBUTO ANALITICO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

Le puntate 13 e 14 della sintetica panoramica che l’Amministrazione finanziaria dello Stato offre in riferimento all’intero corpus normativo del Codice

Le agevolazioni tributarie introdotte dal decreto legislativo 117/2017 sono concesse ai sensi e nei limiti della normativa europea in materia di aiuti di Stato de minimis
Il Capo IV del Codice è formato da due articoli (88 e 89) che, in chiusura del Titolo X, rispettivamente si occupano della compatibilità di alcune agevolazioni fiscali riconosciute agli enti del Terzo settore dalle nuove disposizioni con la normativa europea in materia di aiuti di Stato e del necessario coordinamento della nuova disciplina e con quella previgente, soprattutto di carattere fiscale.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

 

Il decreto legislativo 117/2017 dedica particolare attenzione al tema dei controlli (anche fiscali), ripartendo le relative competenze tra le diverse amministrazioni pubbliche coinvolte
Il Titolo XI del Codice (articoli da 90 a 97) contiene le disposizioni relative ai controlli e al coordinamento, finalizzate a garantire, da un lato, la corretta gestione degli enti del Terzo settore (che vengono sottoposti a monitoraggio e vigilanza) e, dall’altro, la creazione di meccanismi di raccordo e di indirizzo.
Specifica attenzione viene riservata ai controlli fiscali (articolo 94), viste le numerose e consistenti agevolazioni di cui godono gli enti non profit.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

 

Fonte: FiscoOggi.it – Gennaro Napolitano

Condividi: