AUMENTARE L’EFFICACIA DELLE FONDAZIONI: LA FILANTROPIA CHE METTE AL CENTRO DATI E RELAZIONE

L’intervista del Centro Studi Lang al Center for Effective Philanthropy analizza come le fondazioni stiano operando per aumentare il proprio impatto sociale attraverso la valutazione della propria organizzazione e del lavoro con gli stakeholder

Sono circa 87.000 le fondazioni erogative negli Stati Uniti, che elargiscono $60 miliardi l’anno (il 17% del giving privato totale negli USA) e detengono un patrimonio di $865 miliardi. A fronte di questi numeri, però, sono solo 3.000 le fondazioni che erogano annualmente almeno $5 milioni.

É quest’ultimo sottogruppo il focus del Center for Effective Philanthropy (CEP), nato nel 2001 per aumentare l’efficacia dei funders partendo da un presupposto: le fondazioni spesso non hanno accesso a informazioni basilari per aumentare l’impatto del proprio lavoro. Nell’intervista Kevin Bolduc, Vice President – Assessment & Advisory Services del CEP ci guida attraverso alcuni temi che stanno delineando l’operato delle fondazioni statunitensi e illustra le sfide per formare e sviluppare relazioni di successo tra funders e grantees.

Il CEP conduce studi e indagini sulla performance delle fondazioni. Quali sono i riscontri più significativi che avete registrato in questi ultimi anni?
Un argomento sotto scrutinio da oltre dieci anni è il bisogno per le fondazioni di costruire relazioni di successo con le non profit che supportano. Quello che ormai appare chiaro è la possibilità di prevedere la qualità della relazione funder-grantee attraverso la valutazione di alcuni fattori tipici, come ad esempio la trasparenza da parte delle fondazioni sul proprio operato e la profondità della conoscenza del contesto socio-economico delle non profit sostenute e dell’ambiente in cui esse si muovono.  Si tratta di aspetti su cui si può investigare e che l’ente erogatore può potenziare – è proprio a questo che mira il nostro Grantee Perception Report [cont.]

Leggi l’intervista completa

Fonte: Fondazione Lang Italia

Condividi: