AI CANTIERI DELLA ZISA I DESIDERI CONQUISTANO LA PIAZZA

Dare modo ai cittadini di riappropriarsi del territorio per creare un luogo di comunità pensato da loro stessi. È grazie a “Piazza Bausch”, progetto ideato da CLAC ETS in collaborazione con U’Game, E.D.I. e Comune di Palermo, che ai Cantieri Culturali alla Zisa l’idea di spazio cambia la prospettiva del quartiere.

Abbandonare l’idea di volere essere a tutti i costi cittadella della cultura d’èlite per diventare luogo di comunità nel quale tutti possano contribuire, con la certezza che un domani, la trasformazione di quella porzione di territorio, sia merito anche del proprio contributo.

Prosegue con una giornata che ha dato modo agli abitanti dei quartieri Zisa e Noce di implementare la fase di progettazione, indicando i loro desideri rispetto a come pensano al futuro spazio, Piazza Bausch, progetto ideato da CLAC ETS in collaborazione con U’Game, E.D.I. e il Comune di Palermo, vincitore dell’avviso pubblico “Creative Living Lab – 3a edizione”. Promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, questo intervento sta rivoluzionando il modo di porsi con e per il territorio, alimentando il processo di rigenerazione che negli ultimi anni ha visto la nascita, all’interno dei Cantieri Culturali alla Zisa, di 20 nuovi centri culturali la cui offerta culturale esaudisce tutte le esigenze, cinema al teatro, dalla musica alle arti visive.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO SU VITA

Condividi: