A ROMA IL PRIMO INCONTRO DEL NUOVO CONSIGLIO NAZIONALE DI ASSIFERO: NOMINATI I DUE NUOVI VICEPRESIDENTI

Martedì 22 giugno si è tenuto a Roma il Consiglio Nazionale di Assifero – Associazione Italiana Fondazioni ed Enti Filantropici: un appuntamento di grande importanza, generosamente ospitato dalla Comunità di S. Egidio, che ha visto, tra le altre, l’insediamento della Neopresidente, Stefania Mancini, e del nuovo Consiglio Nazionale, le votazioni per l’assegnazione delle cariche di Vicepresidente Vicario e Vicepresidente e la conferma del mandato del Segretario Generale.

“Volti nuovi e conosciuti si sono incontrati oggi per l’insediamento del nuovo Consiglio Nazionale” – ha sottolineato la neopresidente di Assifero, Stefania Mancini – “Auspico che alla fine di questo mandato ci guarderemo indietro e vedremo un’amicizia progettuale e strategica e molti nuovi soci. Tutti insieme siamo il volto della filantropia italiana. Provenienti da diversi luoghi d’Italia, i membri del Consiglio sono stati invitati a lasciare il proprio segno in Assifero per le loro caratteristiche e competenze affinché possano contribuire alla crescita dell’associazione, della filantropia e del Paese”.

L’incarico di Vicepresidenti è stato assegnato all’unanimità a Gianpaolo Pavesi (Fondazione Alessandro Pavesi Onlus) e Chiara Boroli (Fondazione De Agostini), entrambi già parte del Comitato Esecutivo dell’associazione nel precedente mandato. In particolare, Chiara Boroli ha assunto il ruolo di Vicepresidente Vicario dell’associazione.

“Desidero esprimere il mio personale ringraziamento al Consiglio Nazionale e a Stefania Mancini per la fiducia che mi hanno accordato con questa nomina. Il nuovo incarico, che mi onora profondamente, rinnova il mio personale impegno a servizio dell’associazione e il mio senso di responsabilità nel contribuire a promuovere con passione, accanto a tutti gli amici di Assifero, una strategia filantropica efficace e solida, orientata allo sviluppo della persona e dell’intera collettività”, ha commentato Chiara Boroli, Presidente Fondazione De Agostini e Vicepresidente Vicario di Assifero.

“È con fiducia e motivazione che mi affaccio al secondo mandato di consigliere nazionale in una Assifero accresciuta nella base associativa, consapevole di un ruolo sempre maggiore che potrà svolgere nell’eterogeneo mondo del Terzo Settore grazie al fondamentale e innovativo contributo delle fondazioni ed enti filantropici. Ritengo che le sfide che si presentano siano particolarmente interessanti e che Assifero saprà fornire il proprio contributo in un formidabile momento di opportunità e cambiamento del Paese.” ha affermato Gianpaolo Pavesi, Consigliere Fondazione Alessandro Pavesi e Vicepresidente di Assifero.

“Ringrazio il Consiglio Nazionale – ha aggiunto infine la Presidente, Stefania Mancini – per aver riconosciuto in Chiara e Gianpaolo le persone che mi possono accompagnare nella Presidenza. Persone con le quali ho avuto il piacere di sperimentare ricerca, pensiero, confronto e con cui è nata un’amicizia profonda e professionale, che mi dà la sicurezza di non cadere. La nomina di Chiara e Gianpaolo, basati rispettivamente a Milano e Napoli, restituisce in maniera tangibile il respiro nazionale di Assifero”.

L’incontro è stato anche l’occasione per aggiornare il piano operativo dell’associazione e presentare l’adesione di Fondazione di Comunità Porta Palazzo in qualità di nuovo socio.

Fondazione di Comunità Porta Palazzo intende migliorare la qualità della vita di chi abita, opera e frequenta i quartieri Porta Palazzo e Aurora della città di Torino, promuovendo l’equità, la libertà, la bellezza, la coesione sociale e le pari opportunità.

Svolge attività di erogazione a favore di enti, organismi, associazioni, reti, o più in generale soggetti che realizzino progetti rientranti nelle finalità della Fondazione, nonché di erogazione diretta; programmando e realizzando iniziative e progetti gestiti direttamente e indirettamente, anche coinvolgendo la comunità di riferimento; promuovendo e attuando forme di collaborazione e integrazione con altre organizzazioni.

La fondazione è appena costituita, ma ha già lavorato per la riapertura del Giardino Pellegrino a Piazza Borgo Dora. Riapriamo il giardino (fase 1)
Riapriamo il giardino (fase 2)

Share: