WEWORLD INDEX 2021: UN QUADRO DELLE DISUGUAGLIANZE RADICATE PER DONNE E UNDER 18

La forbice delle disparità Nord-Sud si allarga, soprattutto su educazione ed economia. Una donna su due teme di perdere il proprio lavoro e, se ha figli, la sua condizione occupazionale è più svantaggiata. I dati di “Mai più invisibili”. 

Il rapporto “Mai più invisibili: Index 2021”, presentato il 21 maggio da WeWorld, fotografa come ogni anno la condizione di donne, bambine e bambini in Italia. Educazione, salute, economia e società, sono le quattro prospettive di osservazione individuate per raccogliere i dati e delineare l’impostazione di un futuro più giusto ed equilibrato.

L’analisi si avvale dei dati raccolti in base a 38 indicatori, ritenuti fondamentali per l’inclusione di donne e popolazione under 18, e di commenti di esperti su specifiche questioni e tematiche. L’edizione 2021 tiene inoltre conto delle conseguenze della pandemia e aggiunge altri due indicatori: i casi positivi al Covid-19 e la disponibilità nelle famiglie di un pc e una connessione a Internet. Il tempo dell’emergenza sanitaria ha infatti inevitabilmente acuito alcune criticità strutturali e offerto allo stesso tempo l’occasione per riflettere sull’opportunità di rimuovere alcuni ostacoli e promuovere un cambiamento. Obiettivo del rapporto è dunque anche quello di fornire uno strumento utile a tutti gli attori pubblici, privati e del terzo settore per attivare politiche e interventi che mettano donne, bambine e bambini in condizione di poter esercitare i propri diritti.

Share: