WELFARE OLTRE LO STATO. L’ANALISI DEL PROF. MAURIZIO FERRERA

Il secondo welfare si configura come uno strumento non alternativo ma, piuttosto, complementare e integrativo a quello pubblico

La crisi dell’ultimo decennio ha creato enormi difficoltà ai sistemi pubblici di protezione sociale, stringendoli nella morsa delle risorse calanti e dei bisogni crescenti. Il «martello» dei bisogni ha forse colpito più dell’«incudine» delle risorse. La spesa sociale a prezzi costanti pro-capite non è diminuita. Ma non è stata in grado di fornire risposte adeguate al moltiplicarsi delle difficoltà materiali e delle nuove vulnerabilità generate dalla Grande Recessione. Diseguaglianza e povertà sono così aumentate. Molte famiglie hanno sofferto pesanti arretramenti nel proprio tenore di vita.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

 

Fonte: Percorsi di secondo welfare

Share: