UNA DONAZIONE PER L’ARENA DI JANINE E UN INCONTRO CON I GIOVANI

In occasione del Giorno della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata il 27 Gennaio di ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto, la Fondazione Vincenzo Casillo ha scelto di contribuire con una donazione alla costruzione dell’Arena di Janine, una grande area verde all’ingresso di Rondine Cittadella della Pace (AR).
Già il 9 Ottobre 2020 la Fondazione aveva supportato l’evento dell’ultima testimonianza pubblica di Liliana Segre alle scuole d’Italia e ai giovani del mondo, trasmessa proprio daRondine Cittadella della Pace, antico borgo toscano dove in uno Studentato Internazionale giovani da tutto il mondo si impegnano per costruire un futuro senza conflitti armati, imparando a dialogare.


In quella stessa giornata è stato inaugurato il progetto dell’Arena di Janine, un luogo naturale che diventerà uno spazio di prosecuzione dei messaggi di pace di Liliana, oltre che un riconoscimento collettivo al valore della sua testimonianza come dono per la crescita dell’impegno civico dei giovani.


Janine 
era una ragazzina di 12 anni francese, ebrea, internata ad Auschwitz insieme a Liliana: erano compagne di lavoro in fabbrica. Una mattina, mentre tutte le ragazze nude e in fila venivano passate in rassegna, avendo Janine un dito sanguinante a causa di un incidente alla macchina che tagliava il ferro, venne immediatamente inviata alla camera a gas, perché divenuta inutile.
Liliana, che era dietro di lei, racconta che non ebbe il coraggio neppure di voltarsi a salutarla. Da lì si è portata per decenni, in ogni testimonianza pubblica, il peso di quel momento in cui non è riuscita a dire o fare nulla, traendone forza per lottare contro l’indifferenza. Nei campi purtroppo non c’era posto per la solidarietà: il progetto dei nazisti intendeva togliere ai prigionieri ogni traccia di umanità


L’Arena di Janine, attualmente inutilizzata, verrà riqualificata e trasformata in un luogo della memoria dedicato all’incontro dei giovani di tutto il mondo, che fissa il suo senso sulla soglia di accesso su cui sono scolpite le parole di Liliana: “Ho scelto la vita e sono diventata libera”La realizzazione dell’Arena impegnerà Rondine Cittadella della Pace per tre anni.


Per celebrare insieme ai giovani il valore della Giornata della Memoria, il  27 Gennaio 2021 alle ore 9:00, la Fondazione Vincenzo Casillo con il supporto di Rondine Cittadella della Pace ha organizzato un incontro in diretta streaming sulla pagina Facebook della Fondazione, tra gli studenti delI’I.T.E.T. Tannoia di Corato (BA) e Gala Ivkovic, ex studentessa bosniaca di Rondine ora responsabile del progetto ITACA, la quale supporta gli ex studenti del Quarto Anno di Rondine nella realizzazione dei progetti di impatto sociale.
L’incontro si è focalizzato sulla memoria declinata nella scelta della testimonianza come impegno civile e si legherà all’ultima testimonianza di Liliana Segre, durante la quale Gala le ha scritto una lettera di ringraziamento, ricalcando temi come la diversità, la discriminazione, la necessità di cambiamento e di pace.

Share: