SERENI: “LA COOPERAZIONE È LA CHIAVE PER AFFRONTARE LE SFIDE CHE CI ATTENDONO”

Dal 23 al 24 giugno al via la seconda edizione della Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo. “Da qui – dice la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Marina Sereni – voglio che esca un messaggio capace di cambiare la narrazione. Non si tratta di cooperare solo perché siamo “buoni”, ma anche perché serve, perché è la chiave per affrontare le grandi sfide che ci attendono, dalla transizione energetica al cambiamento climatico. L’opinione pubblica del nostro Paese deve essere resa più consapevole su quanto sia strategico l’Aiuto allo Sviluppo”. L’intervista su Vita

Dal 23 al 24 giugno al via la seconda edizione di Co-opera, la Conferenza Nazionale della Cooperazione allo Sviluppo, che si terrà a Roma, all’Auditorium della Conciliazione. La Conferenza, co-organizzata dalla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del MAECI insieme all’Agenzia Italiana della Cooperazione allo Sviluppo nasce per fare il punto sul sistema della cooperazione internazionale del nostro Paese. A chiudere i lavori della Conferenza venerdì 24 giugno ci sarà la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Marina Sereni. A scandire confronti e discussioni, all’interno dei diversi Panel in programma, saranno le di P di Pace, Persone, Prosperità, Pianeta e Partnership. Cinque grandi categorie, che nascono con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Ricchissimo il programma di eventi frutto di una collaborazione con tutti i soggetti della Cooperazione Italiana a partire dalle organizzazioni della società civile, e dalle Reti rappresentative delle stesse (AOI, CINI e Link2007),come quello organizzato da Fondazione Avsi: “La cooperazione: un’interesse di tutti, un’occasione per il profit? Esperienze a confronto” che si terra il 24 giugno dalle 13.30 alle 14.45, un momento di riflessione per capire davvero quanto la cooperazione internazionale faccia bene, a tutti i livelli, al Paese intero. Oppure “Cooperazione e disabilità: disability mainstreaming per i diritti delle persone con disabilità” che si terrà giovedì 23 giugno, ore 18.00-19.30, per riflettere insieme sul ruolo della Cooperazione Internazionale nell’ambito della promozione dei diritti delle persone con disabilità. Nuovi scenari e ambiti di intervento si stanno aprendo nell’ottica di poter includere sempre di più le persone con disabilità come protagonisti attivi del proprio sviluppo. Sarà possibile seguire la conferenza anche in streaming, perché «Con Coopera 2022», dice la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Marina Sereni, «vogliamo riunire quei tantissimi cittadini, movimenti e associazioni che ogni giorno s’impegnano nelle emergenze, in progetti di sviluppo sostenibile, nella promozione di diritti e opportunità per le donne e i giovani nei Paesi più poveri».

L’intervista completa su vita.it

Condividi: