SBLOCCARE SUBITO LE MISURE PER LE IMPRESE SOCIALI

Rendere operativo quanto previsto dalla disciplina sull’impresa sociale senza il passaggio in Commissione Europea! E’ questa la proposta contenuta nella lettera aperta di Iris Network al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Si tratta di misure fiscali che possono agevolare molto le imprese sociali soprattutto in questo periodo difficile: detassazione degli utili posti a riserva e reinvestiti, e deducibilità fiscale del capitale. E sono misure in linea con il Decreto Rilancio. Che cosa stiamo aspettando?


Nel 2006 il primo tentativo di disciplinare l’impresa sociale non aveva avuto esito pratico per un semplice motivo: a fronte di vincoli rilevanti, non vi era alcun incentivo per le imprese sociali. Il risultato è quello noto: furono pochissimi i soggetti ad assumere questa qualifica.

Tre anni fa il d.lgs. 112/2017, che applica la Riforma del Terzo settore alle imprese sociali, ha provato a porre rimedio a questa situazione prevedendo due importanti misure: la detassazione degli utili posti a riserva indivisibile (come lo è tutto il patrimonio di queste imprese) e reinvestiti – misura mutuata dal mondo cooperativo – e la deducibilità fiscale del capitale, come già previsto per le startup innovative.

Continua a leggere la lettera sul sito di Iris Network

Share: