“RITA ATRIA: MORTE PER SOLITUDINE” IL READING PRESENTATO DALLA BOTTEGA TETR-ALE

Lo scorso 27 novembre al Nuovo Teatro Sanità  il gruppo delle donne della Bottega teatrAle, progetto sostenuto dalla Fondazione Alessandro Pavesi, ha presentato il reading “Rita Atria: morte per solitudine“, racconto a più voci della storia di una ragazza che, poco più che sedicenne, in seguito all’omicidio del padre nel 1992 denunziò il clan mafioso del suo paese e per questo fu costretta a riparare a Roma da sola sotto la protezione di Borsellino. Ripudiata dalla madre nel rispetto del codice mafioso di omertà, dopo l’assassinio del giudice decise di mettere fine alla sua breve vita.

Per approfondire clicca qui

Share: