RAGAZZE A RISCHIO DI VIOLENZA ECONOMICA 

L’Italia non brilla per competenze in ambito finanziario: lo certifica l’Ocse che, in una scala da zero a 20 colloca il nostro Paese circa a metà, al 10,6.

E se questo vale per tutti, indipendentemente dal genere di appartenenza, è assodato che per le donne l’alfabetizzazione finanziaria risulti ancora più scarsa. Il genere femminile sconta infatti non solo una tradizione che, soprattutto in tempi passati, vedeva le femmine in posizione generalmente subordinata rispetto ai maschi, ma ancora oggi risulta penalizzato da un difficile rapporto con il mondo del lavoro in termini di percentuale di occupate e di equità salariale.

Per contribuire a porre rimedio a questa realtà, l’Università Bicocca di Milano ha dato il via proprio in questi giorni al primo Summer camp su imprenditoria femminile e educazione finanziaria riservato a 60 studentesse tra i 16 e i 18 anni provenienti da 14 province di nove differenti regioni. Un’iniziativa per ora unica in Italia, che fa parte del progetto “Obiettivo Effe. Empowerment femminile per un futuro più equo” lanciato a maggio 2023 dal dipartimento di Scienze economico-aziendali e diritto per l’economia.

L’articolo di Annamaria Vicini su Futuranetwork