PREMIO SOCIALIS 2019: IL REPORTAGE DELL’EVENTO

Si è svolta presso l’Auditorium del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea di Roma la cerimonia di consegna del 17esimo Premio Socialis – Main sponsor ACEA – con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente, Tutela del Territorio e Mare; Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Roma Capitale; Commissione europea – Rappresentanza in Italia; ACRI; ADI – Associazione per il Disegno Industriale; AIDP – Lazio; Anima Impresa; Anima per il Sociale; Assifero; ASSOSEF – Associazione Europea Sostenibilità e Servizi Finanziari; ASviS – Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile; CITTADELLARTE – Fondazione Pistoletto Onlus; Fondazione Moleskine; Fondazione PRIORITALIA; RAI – Responsabilità sociale.

37 le tesi di laurea candidate quest’anno al Premio Socialis, il primo riconoscimento in Italia a valorizzare i laureati e futuri manager della Responsabilità sociale d’impresa, una specializzazione richiesta oggi dal 75% delle aziende nazionali che dichiarano di investire in uno sviluppo responsabile (VIII Rapporto sull’impegno sociale delle aziende in Italia, Osservatorio Socialis/Istituto Ixè, 2018).

Un interesse crescente, che si riscontra anche nell’offerta formativa pre e post laurea degli atenei italiani. Su 223 insegnamenti nel Centro Italia, 211 nel Sud Italia e 457 nel Nord Italia relativi alle tematiche di CSR mappati dall’Osservatorio Socialis in 68 Università, il 36% è centrato sull’Etica, il 17% sulla CSR e il 15% sulla sostenibilità, cui si aggiunge una serie di corsi correlati (Diversity management 8%, Rendicontazione sociale 7%, Social innovation 7%, Finanza etica 6%, Fund raising 4%).

Per approfondire, visitare la pagina dell’Osservatorio Socialis

Condividi: