PER LA PARITÀ DI GENERE DOVREMO ATTENDERE UN’ALTRA GENERAZIONE DI DONNE

Allo stato attuale serviranno 135,6 anni per colmare il divario di genere. L’Islanda è per la 12esima volta il Paese con il miglior punteggio, l’Italia è al 63esimo posto. L’empowerment politico è il settore con il gap maggiore.   

Giunto alla sua 15esima edizione, il “Global Gender Gap Report 2021” del World economic forum valuta l’evoluzione e tiene traccia dei progressi nei divari di genere in quattro dimensioni chiave: partecipazione e opportunità economica, rendimento scolastico, salute e sopravvivenza, empowerment politico. L’edizione di quest’anno, diffusa il 31 marzo, confronta 156 Paesi e misura i risultati tenendo conto dell’impatto della pandemia da Covid-19.

Secondo il Rapporto, l’emergenza sanitaria e la relativa recessione economica hanno avuto un impatto più grave sulle donne che sugli uomini, allargando i divari che erano stati, in parte, colmati. A livello globale, il punteggio sulla parità di genere è al 68%, 0,6 punti percentuali in meno rispetto alla passata edizione. A questi ritmi, sottolinea il Report, ci vorranno 135,6 anni per colmare il gap.

CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA DIRETTAMENTE DALLA FONTE (ASviS)

Share: