PALLUCCHI: QUESTA POLITICA TAGLIA LE GAMBE A CHI SI OCCUPA DEI PIÙ FRAGILI

Dopo l’editoriale dei direttore di Vita, durissimo intervento della portavoce del Forum nazionale del Terzo settore: “Siamo di fronte a continue discriminazioni. Delle due l’una: o mancanza di consapevolezza o mancanza di volontà. In ogni caso, la dimensione del danno al Paese intero non fa che aumentare giorno dopo giorno”.


Nelle scorse ore il Senato ha ospitato la presentazione di un appello al presidente Mattarella da parte di diverse personalità e studiosi del volontariato, con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla necessità di riconoscere e valorizzare maggiormente il ruolo del volontariato, portatore di modelli innovativi che ogni giorno costruiscono risposte a domande sociali crescenti e sempre diverse.
Chi conosce la realtà del Terzo settore, sa anche delle enormi difficoltà che sta incontrando soprattutto negli ultimi anni e non credo faccia fatica a leggere questa recente iniziativa come un nuovo, ulteriore segnale di malessere proveniente dal vasto e variegato mondo del Terzo settore.

Questo malessere è tanto più tangibile con il passare del tempo quanto comprensibile. Dunque, sempre più preoccupante, visto che racconta di migliaia di realtà non profit e di milioni di volontari che non sono messi nelle condizioni di seguire la loro vocazione di impegno sociale. Nei casi più gravi, queste realtà, spesso piccole e piccolissime, ma fortemente radicate nelle nostre comunità, non sono messe nemmeno nella condizione di continuare a esistere.

Continua a leggere la notizia sul sito-web di Vita.

Condividi: