OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE, LE FONDAZIONI DI COMUNITÀ IN AZIONE

Una guida europea e un vitale dibattito per accompagnare le Fondazioni di Comunità nell’attuazione degli SDGs. Decisivo il contributo della cultura per sviluppo sociale e welfare.

Per la loro capacità di innescare processi di sviluppo umano e sociale, di rispondere alle esigenze locali e di attivare risorse, non solo economiche, per la costruzione di capitale sociale, le Fondazioni di Comunità (FC) si stanno dimostrando attori di primo piano per contribuire fattivamente all’attuazione dell’Agenda 2030, al punto che l’organizzazione europea di riferimento ECFI – European community foundations initiative ha elaborato una guida per supportarle nell’adozione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, mentre l’organizzazione italiana di riferimento, Assifero – Associazione Italiana delle Fondazioni ed Enti della filantropia Istituzionale, ha promosso un laboratorio dedicato al tema in collaborazione con ECFI.

Il laboratorio interattivo “Connettere le fondazioni di comunità con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”, tenutosi a Messina il 21 e il 22 settembre 2020 nell’ambito del Festival dello Sviluppo Sostenibile e supportato da Fondazione Compagnia di San Paolo, in media partnership con la nostra testata, ha visto la partecipazione di oltre 40 rappresentanti di fondazioni di comunità italiane che, nelle due giornate di lavoro, hanno approfondito modalità e opportunità di integrazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile all’interno della propria organizzazione e del proprio operato.

L’iniziativa è parte integrante del programma di capacity building di Assifero “Allargare la comunità tra comunità”, avviato nel 2018 con l’obiettivo di favorire l’apprendimento tra pari e lo scambio di conoscenze tra le quarantuno fondazioni di comunità italiane e realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo, Fondazione Charlemagne, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD e Fondazione Vismara.

Leggi l’articolo direttamente dalla fonte (AgCult.it)

Share: