NON PROFIT VUOL DIRE FIDUCIA

Sembra che si sia persa completamente la consapevolezza del valore imprescindibile del non profit, che ancora una volta viene ostacolato.

Non è un esplicito attacco alla libertà di associazione. È solo l’ennesimo sasso infilato nel suo ingranaggio. Dopo il tentativo – rientrato – di istituire una “tassa sulla bontà” con il raddoppio dell’Ires per alcuni tipi di realtà non profit, la “spazzacorrotti” varata a gennaio contiene una disposizione che equipara le realtà del privato sociale ai partiti.

Continua a leggere la notizia direttamente dalla Fonte (Sussidiario.net)

Condividi: