NEL PROGRAMMA DI ARTLAB SUD ANCHE UN DECALOGO DI GENERE PER I SETTORI CULTURALI E CREATIVI

Nel 2021 saranno ancora Bari e Matera, come negli ultimi anni, ad ospitare Artlab Sud.

La tappa sarà incentrata sugli argomenti prioritari, nella prospettiva trasversale e internazionale comune a tutta la programmazione dell’anno, ma declinando alcuni temi rispetto alle esigenze specifiche delle imprese, delle organizzazioni, dei professionisti culturali e creativi e degli enti pubblici territoriali delle regioni del Mezzogiorno.

“Ci occuperemo – spiegano da ArtLab – delle opportunità nei nuovi programmi comunitari 21-27 e in particolare di politiche per la coesione, di rigenerazione dei territori, di turismo lento, di parternariati pubblico privati e di reti e alleanze strategiche per lo sviluppo sostenibile, di cooperazione europea“. 

Nell’ambito del ciclo di incontri – il cui calendario completo è disponibile cliccando qui – venerdì 11 giugno alle 15.00 è in programma l’appuntamento dal titolo “Un decalogo di genere per i settori culturali e creativi” che vede tra le relatrici anche Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero e Presidente di Dafne.

L’incontro è organizzato in collaborazione con CCW – Cultural Welfare Center e AGCult – Letture Lente.

Letture lente, il mensile di approfondimento di AgCult  ha aperto ad agosto 2020 un dibattito su “come un maggiore contributo delle donne (il pensiero innovativo delle donne) nei settori culturali e creativi possa aprire nuovi scenari di sviluppo sostenibile nel Paese” lanciando una call for paper. La crisi pandemica ha evidenziato ferite già aperte, accentuato le diseguaglianze, ma al contempo ha mostrato l’urgenza e l’opportunità di prendere in mano il futuro per promuovere cambiamento, ha riacceso una luce di speranza nella possibilità di generare processi top-down e bottom-up in grado di attivare forme di sviluppo più sostenibili e giuste. Il tema dell’eguaglianza di genere, legata alle politiche culturali e creative, è obiettivo ma anche leva di questo percorso, un filo rosso che ha percorso la call di Letture Lente. La quantità e qualità dei contributi arrivati ha permesso di definire una mappa di obiettivi strategici sintetizzata in un decalogo intorno al quale costruire misure e politiche per contrastare le diseguaglianze di genere. E l’ascolto continua.

Conduce
Flavia Barca, esperta di politiche culturali e creative

Intervengono 
Laura Barreca, direttrice del Museo Civico di Castelbuono
Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero, Presidente Dafne 
Celeste Costantino, Consigliera per la mediazione culturale del Ministero per la Cultura 
Alessandra Gariboldi, Presidente, Fondazione Fitzcarraldo 
Barbara Leda Kenny, Curatrice di inQuiete, Festival di Scrittrici a Roma
Ileana Piazzoni, capo segreteria tecnica della Ministra Elena Bonetti
Catterina Seia, curatore scientifico AgCult/Letture Lente e Presidente, CCW – Cultural Welfare Center

Ulteriori informazioni su artlab.fitzcarraldo.it

Materiali di approfondimento 
Il decalogo dell’uguaglianza di genere nelle politiche culturali
Le discriminazioni di genere nei settori culturali e creativi
Gender Equality: Gender Balance in the Cultural and Creative Sectors
Gender Gaps in cultural and creative sectors
Towards gender equality in the cultural and creative sectors

Share: