NAPOLI, SCUOLA DEL FARE: I RAGAZZI GIRANO UN FILM SU LIBERO ARBITRIO E DESTINO

L’eterno scontro tra destino e libero arbitrio. Parte da qui La scelta, il cortometraggio scritto, interpretato e girato da 20 adolescenti della Scuola del Fare “G. Civita Franceschi”, una realtà che dal 2019 offre opportunità ai ragazzi a rischio dispersione scolastica in un laboratorio di 300 metri quadri realizzato alla Doganella, nei pressi del Don Bosco. In quelle aule dove giovanissimi sottratti a un futuro incerto imparano a diventare meccanici professionisti o addetti alla logistica, ora ci si misura anche con il cinema. Gli studenti si stanno interrogando da circa un mese con i formatori del metodo Pvcode (Video partecipativo per lo sviluppo di comunità) sulla possibilità di scegliere il proprio destino.

Nel corso delle riprese, a inizio novembre 2021 nel rione Sanità, a Foria, alla Doganella e al Fusaro di Bacoli, i ragazzi sperimenteno tecniche video e di montaggio, regia, ideazione e scrittura del film, realizzazione e condivisione. Il corto, dal titolo provvisorio La scelta, è un mistery dark, strutturato in tre episodi con sette protagonisti prigionieri di uno strano gioco che un Munaciello architetta per loro: li costringerà a riflettere sulle scelte compiute e su quelle da fare per cambiare il proprio destino. I temi individuati sono famiglia, passioni e legalità.

Il progetto è a cura di Liberi Svicoli, un collettivo di artisti, ed è realizzato con il contributo di Fondazione De Agostini e Fondazione Alberto e Franca Riva. La Scuola del Fare, attraverso l’istruzione e la formazione professionale nei settori della logistica e dell’automotive, accompagna nella crescita educativa ragazzi a rischio. Una realtà nata grazie alla partnership tra Cnos fap Napoli (Salesiani Don Bosco), con la Fondazione di Comunità San Gennaro, la Fondazione Alberto e Franca Riva, Cooperativa Il Millepiedi, Associazione IF-Imparare Fare e Cometa Formazione.

Condividi: