MERCATI GIÙ, FILANTROPIA SÙ. EROGAZIONI PER UN MILIARDO

Il rapporto delle Fondazioni di origine bancaria. Utili in calo per la congiuntura negativa, ma l’impegno cresce. Il presidente Profumo: «Un quarto delle risorse per arte e cultura»

Un miliardo di euro. Anzi un miliardo e 24 milioni per essere precisi. È la cifra totale erogata dalle Fondazioni italiane di origine bancaria a favore delle comunità, dei territori, diciamo in generale dei cittadini del Paese e soprattutto di quelli più deboli nel 2018. La notizia non è solo l’ammontare dell’importo ma il fatto che questo sia cresciuto, rispetto all’anno precedente, nonostante a causa della «volatilità dei mercati» le Fondazioni abbiano nel corso dell’anno incassato meno. È la sintesi con cui Francesco Profumo, dal 21 maggio presidente di Acri, ha presentato il ventiquattresimo Rapporto annuale dell’Associazione che riunisce le Fondazioni di origine bancaria: «La maggior parte delle risorse – ha detto il presidente – è andata a welfare e cultura». L’aumento delle erogazioni rispetto al 2017 è stato del 4,1 per cento, nonostante «le imposte abbiano continuato ad assorbire oltre un terzo dell’avanzo di esercizio lordo». E la crescita delle erogazioni è stata possibile «grazie a un’accorta politica di accantonamenti – ha sottolineato – realizzata negli anni precedenti».

Leggi la notizia direttamente dalla fonte (Corriere Buone Notizie)

Share: