L’ITALIA SI ACCENDE DI PROSSIMITÀ, È ONLINE IL BANDO DI ÈBBENE PER SOSTENERE L’ITALIA CHE CAMBIA

L’Italia si accende di Prossimità. È online il bando della Fondazione Èbbene per sostenere progetti che mettono al centro la cura e l’accompagnamento delle famiglie più fragili e la rigenerazione dei territori.

Tre le linee di intervento con cui Èbbene scende in campo: budget di Prossimità, piccoli sostegni economici che risultano funzionali al percorso di autonomia di un nucleo familiare, welfare di Prossimità, progetti di animazione territoriale o d’impresa che mettono in campo economie di prossimità, azioni di Sistema per la Prossimità, progetti di riqualificazione territoriale volti a dedicare uno o più spazi a iniziative di prossimità o progetti d’impresa.  

Il bando è attivo dal 1° marzo, per 30 giorni, e potranno candidarsi organizzazioni del Terzo Settore quali Associazioni, Fondazioni, Imprese Sociali, Cooperative Sociali e Imprese for profit che vogliano attivare processi di welfare aziendale costituite da almeno 12 mesi alla data di pubblicazione del bando.

Ebbene entra così in relazione con tutte quelle realtà che in Italia hanno scelto di agire la Prossimità, accompagnandole alla realizzazione dei loro progetti attraverso contributi economici o attività di consulenza e supporto per la sostenibilità dei progetti stessi e costruendo nuovi Centri e Hub di Prossimità.

Dalle azioni di riqualificazione di un’area pubblica ad azioni d’impresa sostenibile che coinvolgono categorie fragili, fino alla partecipazione attiva del mondo produttivo nei processi di valorizzazione del territorio. Sono molteplici le azioni da mettere in campo per costruire in maniera coordinata uno sviluppo del Paese all’interno del quale il welfare di prossimità non sia un costo, bensì il motore di un’economia che parte dal talento delle persone, anche degli “ultimi”, per approdare in esperienze di impresa ed economia sostenibili.

Una mission che Fondazione Ebbene porta avanti da dieci anni e che oggi “consegna” ad altre realtà che intendono mettere al centro persone e territorio in una relazione non di aiuto ma di collaborazione reciproca. Ogni anno la Fondazione riproporrà il bando, il 1° marzo e il 1° ottobre, per rafforzare la Rete sul territorio nazionale.

Sul sito di Fondazione Ebbene ulteriori informazioni

Per iscriversi al bando è possibile cliccare qui. 

Condividi: