LE CINQUE PAROLE DEL 5XMILLE: LUIGI BOBBA, FONDAZIONE TERZJUS ETS, SU “FIDUCIA”

C’è un passo del Barone rampante in cui Calvino rende molto bene la “dimensione incrementale” della fiducia. È quello in cui dice che «le associazioni rendono l’uomo più forte e mettono in risalto le doti migliori delle singole persone e danno la gioia che raramente s’ha restando per proprio conto, di vedere quanta gente c’è onesta e brava e capace e per cui vale la pena di volere cose buone (mentre vivendo per proprio conto capita più spesso il contrario, di vedere l’altra faccia della gente, quella per cui bisogna tener sempre la mani alla guardia della spada)». Il 5 per mille, ossia questa scelta per cui lo Stato rinuncia a una parte del suo potere per restituirlo al cittadino, rende evidente il fatto che la generazione del bene comune non è una prerogativa esclusiva dell’Amministrazione, ma che tutti i cittadini vi concorrono anche attraverso gli Enti di Terzo settore. 

L’articolo completo di Luigi Bobba, Presidente di Fondazione Terzjus ETS