«LA FILANTROPIA HA UN RUOLO VITALE PER AFFRONTARE LA CRISI»

Intervista con Delphine Moralis, nominata Ceo di EFC-European Foundation Centre, organizzazione con sede a Bruxelles che riunisce più di 240 tra le più importanti istituzioni filantropiche internazionali. Delphine Moralis, prima donna a ricoprire l’incarico di Ceo di EFC, ha molti anni di esperienza internazionale alla guida di associazioni e organizzazioni paneuropee

«Il ruolo della filantropia in questi tempi difficili è accettare le sfide, e non tirarsi indietro di fronte a esse, indipendentemente da quanto dure possano essere. (…) Siamo di fronte a crisi trasversali che sono simultaneamente attuali e di lungo periodo. La filantropia può affrontare entrambi questi aspetti grazie alla sua indipendenza e alle sue radici locali e comunitarie. Il nostro ruolo è anche riconoscere che non possiamo affrontare da soli queste sfide e che soltanto lavorando insieme avremo la meglio. Abbiamo bisogno di un approccio davvero olistico per affrontare queste sfide che vanno oltre i settori e le geografie individuali». Così Delphine Moralis, che è stata nominata nuovo Ceo di EFC lo scorso luglio ed è entrata in carica alla fine di settembre. Moralis è la prima donna a ricoprire la posizione di Ceo a EFC, e succede a Gerry Salole, che è andato in pensione alla fine di luglio, dopo essere stato alla guida dell’organizzazione per 15 anni. Delphine Moralis ha molti anni di esperienza internazionale nella creazione e nella guida di associazioni e organizzazioni paneuropee, tra cui Terre des Hommes International Federation, Missing Children Europe, Child Focus e Cable Europe. È membro del consiglio di amministrazione e consulente di Concord, la confederazione europea delle ong di emergenza e sviluppo.

Leggi la notizia direttamente dalla fonte (vita.it)

Share: