INNOVAZIONE SOCIALE E NON PROFIT A CHE PUNTO SIAMO?

Fondazione Italia Sociale, Deloitte Private e Techsoup Italia, hanno lanciato la ricerca dal titolo “La domanda di innovazione del non profit”. Il questionario online fino al 7 dicembre ha l’obiettivo di identificare quale sia il grado di diffusione e le forme dell’innovazione all’interno delle onp italiane.

Nuove idee di prodotto, servizio e modello che soddisfano simultaneamente i bisogni sociali (più efficacemente delle alternative esistenti) e creano nuove relazioni sociali o collaborazioni tra settore pubblico, settore privato, Terzo settore e individui. Tutto questo è l’innovazione sociale. Ma a che punto è il settore non profit italiano in termini di innovazione?

Per rispondere a questa domanda Fondazione Italia Sociale, Deloitte Private e Techsoup Italia, hanno lanciato la ricerca La domanda di innovazione del non profit”.

L’indagine – aperta fino al 7 dicembre – ha l’obiettivo di identificare quale sia il grado di diffusione e quali siano le forme dell’innovazione all’interno delle organizzazioni non profit italiane, indagando in che misura esse sono in grado di dare attuazione a nuovi modelli e processi interni, nonché la loro capacità di cogliere le principali opportunità e sfide future in relazione a pratiche innovative che possano rispondere ai bisogni e alle emergenze sociali vecchie e nuove.

La ricerca guarda all’innovazione nel senso più ampio del termine con l’intento di esplorare le 5 aree principali di attività in cui l’innovazione può giocare un ruolo centrale per lo sviluppo e il miglioramento delle capacità operative del Terzo settore:

  1. leadership
  2. struttura organizzativa
  3. gestione del personale
  4. gestione finanziaria
  5. tecnologia

<< Compila il questionario >>

Condividi: