IL TERZO SETTORE: IMPORTANTE SOGGETTO PER IL RILANCIO DEL PAESE

Pur considerandolo tra le importanti leve per la coesione sociale e citandolo come strumento trasversale per lo sviluppo del Paese, nei primi fondi del PNNR messi a bando non c’è una indicazione precisa di partecipazione ad essi da parte del Terzo Settore. Ne parla Luigi Bobba, presidente di Terzjus, nell’editoriale pubblicato su Interris il 3 febbraio

Nel testo del Pnrr, il Terzo Settore è indicato come uno dei soggetti importanti per questa decisiva operazione di rilancio e resilienza del Paese ed è convolto in diverse missioni, in particolare nella Missione 5 riguardante gli ambiti del lavoro, della formazione del sociale e della famiglia. Dunque, il Pnrr è sicuramente un passo nella direzione giusta. Sorprende invece che – nella lettura dei bandi che finora sono usciti in capo ai diversi Ministeri per l’impiego delle risorse già trasferite dalla Ue all’Italia– la soggettività originale e distintiva del Terzo Settore sia sostanzialmente bypassata, nel senso che i destinatari delle risorse sia di investimento che a fondo perduto del Pnrr, sono solamente le istituzioni pubbliche – Regioni e Comuni -, e le imprese private; a ciò si aggiunge un generico e indefinito “Altro”.

L’articolo completo su terzjus.it

Condividi: