IL CONTRIBUTO DELLE ARTI E DELLA CULTURA AL BENESSERE E ALLA SALUTE

Il Cultural Welfare Center (CCW) organizza un percorso di avvicinamento multidisciplinare al valore delle Arti e della Cultura per il Benessere e la Salute al fine di:

  • comprendere i principi del welfare culturale,
  • conoscere i fondamenti scientifici su cui si basa e i documenti di policy internazionali che sostengono il valore strategico dell’alleanza tra Cultura e Salute,
  • avere una visione d’insieme delle opportunità che si aprono con la nuova programmazione nazionale ed europea a partire dalle risposte alla pandemia,
  • accostarsi a pratiche artistiche e culturali nella gestione delle maggiori sfide contemporanee, dall’invecchiamento attivo alla promozione della salute,
  • sprigionare un impatto nuovo in un’epoca di profonde trasformazioni sociali.

Dal 27 aprile all’1 giugno, si susseguiranno 5 appuntamenti web in diretta  di due ore e mezza (17.00-19.30)

Partner: COREP, DoRS- Centro Regionale di Documentazione per la Promozione della Salute della Regione Piemonte e Fondazione Fitzcarraldo.
In collaborazione con Abbonamento Musei e Istituto dei Sordi di Torino.

Scadenza iscrizioni 25/04/2021

Per info scrivere a [email protected]
www.culturalwelfare.center

Il percorso formativo completo è riconosciuto come attività propedeutica al Master in Cultura e Salute e verrà considerato nel monte ore della didattica e il costo dedotto dal costo del Master.

Il CCW – Cultural Welfare Center è stato lanciato come risposta alla crisi causata dal primo lockdown (marzo 2020) e formalmente costituito nel luglio 2020. Il Centro ha sede legale a Torino e sede operativa in due luoghi simbolo dell’innovazione sociale che uniscono Nord e Sud: a Torino in Spazio BAC, centro culturale di prossimità al Distretto Sociale Barolo,
cittadella della solidarietà operativa dal 1823 e al Farm Cultural Park di Favara (Ag), centro culturale indipendente di riferimento internazionale nella rigenerazione urbana e umana.
CCW ha lo scopo di contribuire allo sviluppo, alla diffusione e alla promozione dei cross over culturali, ovvero le relazioni sistemiche e sistematiche tra la Cultura, le Arti e altri ambiti di policy, in primis Salute, Sociale ed Educazione. L’ente si pone pertanto in termini di innovazione di fliera nei processi e nelle metodologie orientate alla creazione di Salute come bene comune, di welfare e di educazione integrale della persona e delle comunità.


Share: