GLI ITALIANI E LA POVERTÀ EDUCATIVA – VISSUTI PERCEZIONI E DATI

Alla vigilia della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, è stata presentata l’indagine “Gli italiani e la povertà educativa minorile nell’era Covid”, realizzata dall’Istituto Demopolis e promossa dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

L’Italia nell’epoca del Covid si confronta marcatamente – suo malgrado – con i fenomeni della povertà educativa minorile. «La pandemia ha aggravato le disuguaglianze. Ce lo aspettiamo, ma non in questi termini. Perché da questa pandemia escono bambini condannati per tutta la vita, ad esempio, ad un maggiore abbandono scolastico», spiega nel corso della presentazione della ricerca Francesco Profumo, Presidente di Acri. E a dimostrarlo sono proprio i dati della ricerca “Gli italiani e la povertà educativa minorile nell’era Covid”, realizzata dall’Istituto Demopolis per l’impresa sociale Con i Bambini.

CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA DIRETTAMENTE DALLA FONTE (VITA)

Share: