FONDAZIONE TIM LANCIA IL BANDO “FACCIAMOLA FACILE”

Nell’esperienza italiana, teatri, cinema, musei, biblioteche sono passati attraverso diversi stadi di contenimento, che sono andati dalla chiusura totale all’apertura con attente misure di distanziamento.

L’emergenza pandemica ha colpito anche i siti del Patrimonio dell’Umanità. La maggior parte dei 1.121 siti dell’UNESCO ha reagito all’emergenza COVID con la chiusura (Fonte: UNESCO). I musei hanno risentito notevolmente della cancellazione delle visite e soprattutto della sospensione delle mostre.

Per accelerarne la riapertura sono state adottate nuove strategie per l’utilizzo degli spazi; inoltre sono stati riorganizzati gli accessi, con prenotazioni obbligatorie e percorsi vincolati. In questo periodo molti musei hanno avviato la fruizione digitale delle opere e degli oggetti esposti, in modo sempre più organizzato e avanzato tecnologicamente.

In questo contesto di crisi sanitaria economica e sociale, la fruizione della bellezza assume un valore fondamentale, ancora più di prima. È proprio nei momenti di crisi, come quella attraversata nei mesi scorsi, che ci si rende conto di avere un bisogno diffuso di bellezza. Che non vuol dire fuggire dalla realtà, o dai problemi, quanto piuttosto cercare nel quotidiano qualcosa di positivo e di bello.

Fondazione TIM, attraverso il bando Facciamola facile, si propone di rendere più semplice la fruizione della cultura nei musei, nei teatri, negli auditori per tutte le persone e di individuare nuovi modi per “riavvicinarsi” alla cultura attraverso la tecnologia, ma anche come servizi alla persona.

Maggiori informazioni su www.fondazionetim.it

Condividi: