FONDAZIONE EDOARDO GARRONE E COMUNE DI AVELLINO – SI SVOLGERÀ IN IRPINIA L’EDIZIONE 2022 DI PROGETTO APPENNINO

Continua l’evoluzione del Progetto Appennino di Fondazione Edoardo Garrone: per la prima volta l’originale modello di sviluppo e rilancio delle aree interne si realizzerà sull’Appennino Meridionale, con un partenariato di natura pubblica. Coinvolti 45 comuni dell’Area Vasta di Avellino.

Al via nel mese di marzo la call per partecipare al campus ReStartApp, rivolto a giovani aspiranti imprenditori appenninici provenienti da tutta Italia, e le call per i percorsi di accelerazione e i laboratori di rete, dedicati alle imprese locali.

vellino, 21 febbraio 2022 – Si svolgerà in Irpinia l’edizione 2022 del Progetto Appennino, promosso da Fondazione Edoardo Garrone in collaborazione con il Comune di Avellino. 

Al termine di un attento iter di valutazione delle candidature pervenute alla “call per i territori”, il partenariato guidato dal Comune di Avellino – insieme al Comune di Mercogliano e alla Fondazione Polo Terra, in rappresentanza del territorio denominato “Area Vasta di Avellino” – è stato individuato come il più idoneo per realizzare l’originale programma di rilancio delle aree interne proposto da Fondazione Edoardo Garrone. 

Formazione per la nascita di nuove giovani imprese, consolidamento del tessuto imprenditoriale esistente, creazione di reti, coinvolgimento di altre dimensioni della comunità nelle attività produttive, strumenti e competenze per dare vita a progetti di sviluppo efficaci perché condivisi e inclusivi: si confermano i pilastri di Progetto Appennino, che, giunto alla sua seconda edizione, continua a crescere ed evolversi.

Dopo tre edizioni di ReStartAlp in Piemonte, sette edizioni di ReStartApp in diverse località dell’Appennino settentrionale e centrale, un’edizione di ReStartApp per il Centro Italia nell’area cratere di Marche, Umbria e Lazio e la prima edizione di Progetto Appennino nelle Marche, ad Ascoli Piceno, il modello di sviluppo delle aree interne promosso da Fondazione Edoardo sarà realizzato, per la prima volta, su un territorio dell’Appennino meridionalegrazie alla collaborazione con un partenariato di natura essenzialmente pubblica. Ad essere coinvolti sinergicamente nell’attuazione dell’iniziativa saranno infatti tutti i 45 comuni dell’Area Vasta di Avellino. 

Per realizzare la seconda edizione di Progetto Appennino abbiamo avuto la possibilità di scegliere tra diverse candidature, tutte interessanti, di alta qualità, solide e molto credibili – spiega Alessandro Garrone, presidente di Fondazione Edoardo Garrone. – Abbiamo deciso di puntare sull’Area Vasta di Avellino, in Irpinia, che vede il Comune di Avellino come capofila, perché ci permette di mettere alla prova la replicabilità e la validità del nostro Progetto su un territorio per noi fin ad oggi inesplorato, sperimentando, al contempo una nuova geometria di partenariato. Una scelta che va quindi nella direzione del consolidamento e della continua sperimentazione del nostro modello di lavoro, in un contesto territoriale e di relazioni sostanzialmente nuovo”.

LEGGI L’INTERO COMUNICATO

Condividi: