FINANZA PER IL SOCIALE, VII PREMIO ABI – FEDUF – FIABA

L’iniziativa, promossa da ABI, Fondazione per l’Educazione Finanziaria e FIABA Onlus grazie all’impegno comune sui temi dell’inclusione finanziaria e sociale, che si realizza anche attraverso lo strumento dell’educazione finanziaria e al risparmio è patrocinata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti.

Il Premio è destinato a giornalisti professionisti, pubblicisti, praticanti e allievi delle scuole di giornalismo o master riconosciuti dall’Ordine dei Giornalisti, di età inferiore ai 35 anni (compresi). Punta inoltre a coinvolgere i giornalisti di età superiore, tramite la possibilità di assegnare menzioni speciali. Con l’obiettivo di sostenere il loro impegno a cogliere le sfide del giornalismo economico, in un contesto in cui l’adeguata informazione e formazione finanziaria costituiscono un autentico servizio per lo sviluppo di competenze imprescindibili per lo sviluppo economico e sociale dei territori e delle comunità.

Questa edizione è indetta con la collaborazione in qualità di partner di Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS), CeRP-Fondazione Collegio Carlo Alberto e Fondazione Sodalitas, e con la collaborazione come media partner di Avvenire e del suo inserto economico “L’economia civile” e di Bancaforte.

La partecipazione al Premio è gratuita. Ogni concorrente potrà partecipare singolarmente o in gruppo con un solo articolo o servizio audio o video, che sia stato pubblicato o trasmesso nel periodo compreso tra il 1° marzo 2022 e il 10 settembre 2023.

L’elaborato in concorso dovrà essere spedito per e-mail entro l’11 settembre 2023 indicando come oggetto la dicitura ‘Premio Finanza per il Sociale VII Edizione’ a [email protected] o per posta all’indirizzo FIABA – Premio Giornalistico ‘Finanza per il Sociale’, Piazzale degli Archivi, n. 41, 00144 Roma. In caso di spedizione a mezzo posta farà fede la data del timbro postale. Gli elaborati dovranno comunque pervenire entro e non oltre il 18 settembre 2023.

Ulteriori informazioni sul sito di FEduF