24

May

DAL WELFARE AL WELLBEING, PER TUTELARE IL BENESSERE DEL LAVORATORE E DELLA SUA FAMIGLIA

Bologna 30 novembre, ore 17:00. Un evento organizzato da rekeep – minds that work e Quotidiano Nazionale, con il sostegno di Illumia, Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile e Ipsos.

Iscriviti qui

Con welfare aziendale si intende l’insieme di tutte le iniziative, benefit e piani messi in atto dal datore di lavoro per migliorare la qualità lavorativa e di vita del dipendente. Sostanzialmente il suo benessere, tant’è che oggi il welfare aziendale è sempre più legato al concetto di wellbeing aziendale. In questo modo, l’azienda o organizzazione che sia assume il ruolo di strumento funzionale per favorire il work-life balance del lavoratore e valorizzare il suo tempo libero sua famiglia. Ma non solo: attuare un piano di welfare aziendale aumenta il potere d’acquisto delle famiglie senza che ne aumenti il reddito imponibile.

Dare una definizione univoca non è semplice perché, se è vero che è chiaro l’obiettivo del welfare aziendale, il come viene messo in atto può variare a seconda delle scelte che compie l’impresa. I servizi fruibili sono molteplici, ma è l’azienda a scegliere quali attivare, anche in base alla popolazione aziendale.