EROGAZIONI LIBERALI A POPOLAZIONI COLPITE DA CALAMITÀ

Per beneficiare della detrazione Irpef, come devono essere effettuate le erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche?

Nella rubrica “La Posta” di FiscoOggi.it risponde Gennaro Napolitano

Le erogazioni liberali in denaro effettuate a favore delle popolazioni colpite da eventi di calamità pubblica o da altri eventi straordinari, anche se avvenuti in altri Stati, danno diritto a una detrazione Irpef del 19%, calcolata su un importo non superiore a 2.065,83 euro. Ai fini del beneficio fiscale, è necessario che le erogazioni siano eseguite per il tramite dei soggetti appositamente identificati con il Dpcm 20 giugno 2000 (ad esempio, Onlus e organizzazioni internazionali di cui l’Italia è parte) e siano effettuate mediante versamento bancario o postale, nonché tramite carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari. La detrazione non spetta, invece, per le erogazioni effettuate in contanti (circolare n. 7/E del 4 aprile 2017, pagina 110).

 

Fonte: FiscoOggi.it- Gennaro Napolitano

Condividi: