DIVENTA REALTA’ IL PROGETTO “BIMBE DAGLI OCCHI BELLI” PROMOSSO DA AIRETT CON FONDAZIONE VODAFONE ITALIA

30 dispositivi oculari con raggi infrarossi consentiranno alle bambine con la sindrome di Rett di comunicare attraverso gli occhi

Interagire con il mondo esterno e comunicare attraverso il semplice movimento degli occhi. È quello che potranno finalmente fare 30 bambine colpite dalla Sindrome di Rett, che non sono in grado né di parlare né di muoversi, grazie agli speciali puntatori oculari Tobii I-Series. Dopo una tre-giorni di formazione dedicata a genitori e insegnanti, i dispositivi sono stati consegnati ieri a Rimini da AIRETT (l’associazione italiana che riunisce i genitori che condividono e affrontano i problemi quotidiani legati alla sindrome di Rett) e Fondazione Vodafone Italia nell’ambito del progetto lanciato a luglio “Bimbe dagli occhi belli”. I puntatori oculari, in comodato d’uso, permetteranno alle bambine di interagire con il mondo esterno e far meglio comprendere i propri bisogni ai genitori.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

Fonte: Fondazione Vodafone Italia

Share: