IL CONTRIBUTO ANALITICO DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE

Le puntate 11 e 12 della sintetica panoramica che l’Amministrazione finanziaria dello Stato offre in riferimento all’intero corpus normativo del Codice

Per organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale il legislatore delinea uno statuto tributario diversificato rispetto a quello degli altri enti non profit
L’analisi del regime fiscale degli enti del Terzo settore prosegue con l’esame delle disposizioni contenute nel Capo II del Titolo X del Dlgs 117/2017. Gli articoli 84, 85 e 86, infatti, dettano norme tributarie specificamente rivolte alle organizzazioni di volontariato e alle associazioni di promozione sociale.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

 

In materia di obblighi contabili, il Dlgs 117/2017 prevede una serie di specifici adempimenti che gli enti non profit devono adempiere a pena di decadenza dai benefici fiscali
Il Capo III del Titolo X del Codice, costituito dal solo articolo 87, prevede una specifica disciplina in ordine agli obblighi di tenuta e conservazione delle scritture contabili da parte degli enti del Terzo settore con regole diversificate a seconda dell’ambito di attività.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

 

Fonte: FiscoOggi.it – Gennaro Napolitano

Share: