CLIMA: RIDURRE LE EMISSIONI NON BASTA, OCCORRE INVESTIRE SULL’ADATTAMENTO

Il 79% dei Paesi ha almeno uno strumento di pianificazione a livello nazionale, dice l’Adaptation gap report dell’Unep, ma in alcune regioni del mondo i costi per l’adattamento sono fino a dieci volte superiori rispetto ai finanziamenti. 

Il 2021 è stato l’anno in cui il cambiamento climatico si è manifestato nei Paesi in via di sviluppo con una nuova intensità. Anche se il mondo cerca di aumentare gli sforzi per ridurre le emissioni di gas serra, il rapporto “Adaptation gap report: The gathering storm”, pubblicato a novembre dal Programma delle Nazioni unite per l’ambiente (Unep), evidenzia che la crescita degli impatti climatici sta superando di gran lunga gli sforzi agli adattamenti. Come sottolineato dal sesto Rapporto di valutazione dell’Intergovernmental panel on climate change (Ipcc), alcuni impatti sono ormai irreversibili e molto evidenti. L’adattamento ai cambiamenti climatici, continua il report dell’Unep, è sempre più integrato nelle politiche e negli interventi di pianificazione in tutto il mondo, grazie anche ad una disponibilità crescente di informazioni sempre più dettagliate sulla capacità di osservazione della Terra, così come evidenziato dal rapporto dell’Organizzazione meteorologica mondiale “State of the Global Climate Observing System 2021”.

CONTINUA A LEGGERE LA NOTIZIA DIRETTAMENTE SU ASVIS

Condividi: