BRESCIA AIUTA UCRAINA: 108.135€ AGLI ETS E 150 PERSONE ACCOMPAGNATE PER INSERIMENTO LAVORATIVO

Procedono i lavori del tavolo di confronto territoriale convocato da Fondazione della Comunità Bresciana per far fronte all’emergenza scaturita dalla guerra in Ucraina. Le realtà coinvolte, oltre alla stessa Fondazione, sono: Associazione Artigiani, Associazione Comuni Bresciani, Apindustria Confapi Brescia, Caritas Diocesana di Brescia, Comune di Brescia, Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale, Confcooperative Brescia, CNA Brescia – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Confindustria Brescia, Forum del Terzo Settore e Provincia di Brescia.

Presentato questo pomeriggio lo stato di avanzamento delle attività del Fondo. Sono intervenuti Alberta Marniga Presidente Fondazione della Comunità Bresciana, Orietta Filippini Direttore Operativo Fondazione della Comunità Bresciana, Pietro Prevedoni Vicepresidente Auser Brescia e Margherita Quaranta Direttore Area Lavoro Consorzio Solco.

Il Fondo Brescia Aiuta Ucraina è riuscito a raccogliere risorse complessive pari a 337mila euro, di cui 212mila euro provenienti dal territorio bresciano e 125mila euro messi a disposizione da Fondazione Cariplo. Gli obiettivi primari del Fondo sono il sostegno dei profughi ucraini per lavoro, giovani ed integrazione.

Scopri di più

Condividi: