BORGOMEO: “TERZO SETTORE DECISIVO PER FASE 2”

Il presidente della Fondazione con il Sud: non c’è vera ripresa se resta un deficit di comunità. Proposta al governo: “Utilizzare parte dei Fondi strutturali con un bando per sostenere il Non Profit”.

“Se c’è qualcuno che pensa che si può fare ripresa economica e occupazionale con un deficit di dimensione comunitaria e di capitale sociale, sbaglia tutto. Se dopo avremo un deserto di organizzazioni di Terzo settore, fiaccate dalla crisi, indebolite o addirittura scomparse, la ricostruzione sarà molto più difficile”. È la preoccupazione di Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud, l’alleanza tra fondazioni bancarie e il Terzo settore che ha sostenuto tantissime iniziative al Sud. Il 25 aprile gli è stato assegnato il Premio don Peppe Diana, “Per amore del mio popolo” (con lui Piero e Alberto Angela e il procuratore di Benevento, Aldo Policastro), istituito dal Comitato don Diana, Libera Caserta e dalla famiglia del sacerdote ucciso dalla camorra. Borgomeo conosce bene quel territorio, con la Fondazione ha sostenuto molti progetti e ne parla nell’intervista.

Leggi la notizia direttamente dalla fonte (Avvenire.it)

Share: