BAMBINI AFGHANI: PER 1.430 UNA DOTE EDUCATIVA DA 1.500 EURO

Parte l’iniziativa sostenuta da Con i Bambini e rivolta a oltre 1.400 bambini afghani accolti in Italia. Circa 100 enti sociali già impegnati nei territori. Ciascun minore preso in carico avrà un piano educativo individualizzato e “dote educativa”, che consente di coprire tutte le spese di accompagnamento, per un valore di 1.500 euro a beneficiario.

Sono 1.430 i bambini afghani presenti nel nostro Paese raggiunti dalle azioni promosse dall’iniziativa “Comunità in crescita”, sostenuta da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. «Alla fine di agosto il Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile ha avviato l’iniziativa “Con i bambini afghani” e Con i Bambini ha subito promosso un invito pubblico aperto alle organizzazioni del Terzo settore con comprovate competenze in materia per avviare, insieme, azioni di accompagnamento educativo, dentro e fuori la scuola, e di inclusione di minori e famiglie giunti in Italia dall’Afghanistan» sottolinea Marco Rossi-Doria, presidente di Con i Bambini. «Dopo un attento processo di co-progettazione con tutti gli enti coinvolti siamo entrati nel vivo dell’operatività raggiungendo oltre 1.400 bambini afghani presenti nel nostro Paese, lavorando insieme alle istituzioni e in particolare con il Ministero dell’Interno per un percorso di azione molto concreto e partecipato che potrà essere replicato anche per altri eventi simili».

L’obiettivo è quello di attivare e consolidare un sistema diffuso di inclusione che, attraverso il potenziamento della rete sociale di supporto, garantisca ai minori e alle loro famiglie uno stabile inserimento nella comunità territoriale di riferimento. Nel perseguire tale finalità, anche in accordo con scuole, Asl, Cipia e servizi delle città, si avrà sempre cura per l’inclusione dei minori afghani insieme all’inclusione di ogni minore in difficoltà, secondo la metodologia del mainstreaming. Saranno attivati percorsi di accompagnamento educativo nei centri di accoglienza, a scuola e nei contesti informali e sociali frequentati. Per ciascun minore preso in carico si predisporrà un piano educativo individualizzato basato sul sistema di gestione della “dote educativa”, che consente di coprire tutte le spese di accompagnamento che si renderanno necessarie, per un valore di 1.500 euro per beneficiario.

Continua a leggere la notizia direttamente da Vita.it

Condividi: