ASSIFERO: ASSEMBLEA ANNUALE DEI SOCI 2020 LA RISPOSTA DELLE FONDAZIONI E DEGLI ENTI FILANTROPICI ALLA CRISI COVID-19

  • Durante l’Assemblea, a partire dalle iniziative messe in campo dalle fondazioni e enti filantropici per far fronte alla crisi Covid-19, sono state approfondite le prospettive e le sfide future per la filantropia
  • Presentati e approvati il Rapporto delle Attività e il Bilancio 2019, da oggi accessibili e scaricabili online sul sito di Assifero

La crisi Covid-19 ha stravolto completamente il nostro mondo e la società, con pesanti conseguenze sociali, culturali, economiche, oltre che sanitarie, non ancora possibili da decifrare. Le fondazioni e enti filantropici in Italia hanno, fin da subito, messo in campo iniziative per far fronte all’emergenza di breve e medio termine ma la profonda frattura provocata necessiterà non di soluzioni singole e isolate bensì di risposte sistemiche.

Questi i temi di cui si è discusso all’Assemblea annuale dei soci 2020 di Assifero, tenutasi online giovedì 4 giugno, insieme a diversi ospiti: in apertura, Mara Moioli e Matteo Boccia di Italia non profit hanno offerto una prima restituzione dei dati raccolti dal portale Filantropia a sistema, realizzato insieme ad Assifero. Successivamente, Alessandro Valera, Co-Direttore di Ashoka Italia, ha approfondito il concetto di cambiamento sistemico e, in particolare alla luce della crisi che stiamo vivendo, come le pratiche di supporto della filantropia debbano evolvere e superare obsoleti modelli lineari, come delineato dai cinque principi identificati nel rapporto “Accogliere la complessità”, tradotto in italiano da Ashoka Italia e Assifero. Infine, Alberto Alemanno, fondatore di The Good Lobby, ha esplorato il concetto di “lobby buona”, i trend e le posizioni delle fondazioni e enti filantropici, in Italia e nel mondo, rispetto a questo tema come strumento di partecipazione e di impatto collettivo per il cambiamento sistemico, delineando anche le opportunità e i possibili percorsi per il futuro.

“Il Covid-19 rappresenta una crepa nella storia” ha dichiarato Felice Scalvini, Presidente di Assifero “di cui non conosciamo ancora la profondità o le disconnessioni che provocherà nella vita umana e in una società così fortemente interconnessa. In questo contesto, le fondazioni e gli enti filantropici possono essere ambiziosi e diventare, oggi e negli anni a venire, agenti di cambiamento, in grado di lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato. In questo periodo stiamo assistendo a un grande desiderio di maggior presenza dello Stato, messo in contrapposizione al mercato. Come Assifero auspichiamo che emerga e si rafforzi un terzo spazio, quello del Terzo Settore, all’interno del quale fondazioni e enti filantropici possono essere attori decisivi del cambiamento, per la loro autonomia nel disporre delle risorse, per la qualità di quest’ultime, e per la rapidità e flessibilità, nel momento della massima emergenza, che hanno dimostrato di saper operare.”

Durante l’Assemblea, come da statuto, sono stati presentati e approvati il Bilancio e il Rapporto attività 2019, da oggi disponibili online sul sito di Assifero.

“Il Rapporto Attività e il Bilancio 2019 propongono e evidenziano qualcosa che può sembrare appartenere ad un tempo ormai lontano, visto che in pochi mesi questa crisi ha completamente stravolto il mondo in cui viviamo.” afferma Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero “Siamo convinti, tuttavia, che rileggere e riconoscere i risultati raggiunti nel passato ribadisca e fortifichi il percorso della nostra associazione. Forti della nostra identità e visione, e di ciò che abbiamo costruito fino ad oggi, possiamo guardare a un futuro incerto con più consapevolezza e serenità sia come associazione che come singole fondazioni e enti filantropici. Assifero lavora per costruire un sistema filantropico sempre più visibile, connesso, informato ed efficace per il nostro Paese. Missione che, alla luce di questa crisi e dei suoi effetti, è più che mai rilevante e necessaria. Le sfide pressanti che questa emergenza ci pone davanti possono essere affrontate solamente con uno sforzo collaborativo e sistemico, in cui ogni attore dell’ecosistema, tra cui le fondazioni e enti filantropici, possa lavorare insieme.”

L’Assemblea annuale dei soci 2020 si sarebbe dovuta tenere a Napoli. Le limitazioni in atto sono però state trasformate in opportunità di crescita e i soci di Assifero impegnati in Campania hanno deciso di unire le forze in un coordinamento territoriale, presentato ieri durante l’Assemblea da Tommaso D’Alterio, Direttore della Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo, in rappresentanza, al momento, di 11 fondazioni filantropiche (Fondazione Achille Scudieri, Fondazione Angelo Affinita, Fondazione Alessandro Pavesi, Fondazione di Comunità di San Gennaro, Fondazione di Comunità Salernitana, Fondazione Enrico Isaia e Maria Pepillo, Fondazione Grimaldi, Fondazione Le Quattro Stelle, Fondazione Pianoterra, FOQUS-Fondazione Quartieri Spagnoli Napoli, e Pio Monte della Misericordia), che porterà maggiori collaborazioni e un più grande impatto collettivo.

LINK UTILI

Il comunicato stampa in versione pdf è disponibile qui

Share: