ASSIFERO ADERISCE ALLA CONFERENZA NAZIONALE ENTI SERVIZIO CIVILE

Lo scorso 2 ottobre l’assemblea della CNESC, che raggruppa alcuni dei principali Enti accreditati con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile, ha approvato l’adesione di Assifero.

“La scelta di adesione alla CNESC conferma l’impegno di Assifero nella promozione e valorizzazione del Servizio Civile Universale e della nostra volontà di fare rete per sostenere a gran voce la sua importanza per il nostro Paese” afferma Carola Carazzone, Segretario Generale di Assifero “Oggi più che mai è necessaria una politica visionaria del Servizio Civile, in grado di consentire approcci sistemici e collaborativi che facciano dei giovani i veri protagonisti e changemaker del nostro tempo.”

Le sedi della CNESC sono presenti in 3.557 Comuni, 108 province e 101 Stati esteri. Rappresenta 7.171 organizzazioni senza scopo di lucro e 247 Enti pubblici, con 17.859 sedi di attuazione.

Alla CNESC aderiscono ad oggi: Acli, Aism, Anpas, Anspi, Arci Servizio Civile, Assifero, Associaz. Comunità Papa Giovanni XXIII, Avis nazionale, Caritas Italiana, Cesc Project, Cipsi, Cnca, Commissione sinodale per la diaconia, Confederazione Nazionale Misericordie d’Italia, Cong. P.S.D.P. Ist. don Calabria, Federsolidarietà/CCI, Focsiv, Inac, Legacoop, MCL – Movimento Cristiano Lavoratori, Movi, Salesiani per il sociale, Shalom, Telefono Azzurro, Uildm, Unicef, Unitalsi, Unpli, Vides Italia

Assifero dal 7 aprile 2020, è ente nazionale titolare di accredito per il servizio civile universale con 94 enti di accoglienza, 129 sedi iscritte in 12 regioni Italiane.

Share: