AL VIA LA “SETTIMANA DEL LIBRO”, LA CAMPAGNA DI FONDAZIONE ÉBBENE PER CONTRASTARE LA POVERTÀ CULTURALE

Fino al 15 maggio sarà possibile donare libri, nuovi o in buone condizioni, ai Centri di Prossimità della Fondazione. Gli operatori di Fondazione Èbbene, grazie alle donazioni ricevute, costruiranno Biblioteche di Prossimità, cioè luoghi culturali accessibili, daranno vita a laboratori di lettura per accompagnare i bambini a guardare e conoscere il mondo, imparando che c’è sempre un’alternativa.

Il 23 aprile si celebra la Giornata Mondiale del Libro, un’occasione per riportare al Centro il valore della cultura e il diritto, specie per i più fragili, di accedere alla lettura e all’educazione inclusiva. La Fondazione Èbbene – impegnata da tempo a contrastare le Povertà, creando spazi di comunità e agendo la Prossimità laddove sovente mancano occasioni di sviluppo culturale e sociale – lancia la campagna “Le Settimane del Libro- Dona Cultura e formazione inclusiva”. Una storia semplice, un gesto concreto per contribuire alla lotta contro la povertà educativa e culturale. Fino al 15 maggio sarà possibile, infatti, donare libri per bambini, classici della letteratura e romanzi, nuovi o usati ma in buone condizioni, ai Centri di Prossimità della Fondazione Èbbene.

Gli operatori di Èbbene, grazie alle donazioni ricevute, costruiranno Biblioteche di Prossimità, cioè luoghi culturali accessibili, daranno vita a laboratori di lettura per accompagnare i bambini a guardare e conoscere il mondo, imparando che c’è sempre un’alternativa. Spazio a iniziative pensate per tutta la famiglia, perché contrastare la povertà educativa con azioni che coinvolgono grandi e piccini significa certamente ridurre la forbice delle disuguaglianze.

LEGGI LA NOTIZIA DIRETTAMENTE DALLA FONTE (VITA)

Share: