AL VIA IL FONDO IMPRESA FEMMINILE

L’iniziativa del ministero dello Sviluppo economico ha una dotazione 200 milioni di euro ed è gestita da Invitalia. Sono previsti contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati a favore dell’imprenditoria femminile

Con l’arrivo di maggio, prende forma il Fondo Impresa Femminile, l’iniziativa che mira ad incentivare le donne ad avviare e rafforzare nuove attività per realizzare progetti innovativi nei settori dell’industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, servizi, commercio e turismo.

La misura dispone di una dotazione finanziaria complessiva pari a circa 200 milioni di euro, di cui 160 milioni di euro di risorse del Piano nazionale di rpresa e resilienza – Pnrr (Missione 5 “Inclusione e coesione”, investimento 1.2 “Creazione di imprese femminili”) e 40 milioni di euro stanziati dalla legge di Bilancio 2021.

Chi può accedere
In particolare, la misura si rivolge a quattro tipologie di imprese femminili:

  • cooperative o società di persone con almeno il 60% di donne socie;
  • società di capitale con quote e componenti degli organi di amministrazione per almeno i due terzi di donne;
  • imprese individuali con titolare donna;
  • lavoratrici autonome con partita IVA.

Inoltre, anche le persone fisiche possono presentare domanda di finanziamento, con l’impegno di costituire una nuova impresa dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni.

L’rticolo completo su vita.it

Condividi: