L’INTEGRAZIONE PASSA ATTRAVERSO LA CONTAMINAZIONE DI PIATTI AFRICANI E SICILIANI

Ad Agrigento un corso gastronomico di formazione lavorativa che ha coinvolto undici partecipanti. Dall’Italia alla Nigeria, passando per il Senegal, l’Egitto e il Camerun: a coordinare il gruppo è stata Mareme Cisse, chef senegalese alla guida del ristorante “Ginger – people&food”

PALERMO – L’integrazione tra le diverse culture mediterranee con l’armonica contaminazione di piatti africani e siciliani. Ad Agrigento è stato realizzato il progetto di un corso gastronomico di formazione lavorativa sviluppato grazie alle alleanze e alle sinergie attivate dalla neo costituita Fondazione di comunità di Agrigento e Trapani, nata con il programma di sostegno alle fondazioni di comunità nel mezzogiorno promosso dalla Fondazione Con il Sud.

Leggi la notizia direttamente dalla fonte (Redattore Sociale)

La notizia è stata pubblicata al seguente link sul sito della Generatività con una gallery di foto per approfondimento.

Share: