ENTRA IN VIGORE IL 25 MAGGIO IL NUOVO REGOLAMENTO EUROPEO “GENERAL DATA PROTECTION REGULATION”

Impone obblighi stringenti sul trattamento e la gestione dei dati dei cittadini europei e avrà un impatto legale, tecnologico ed organizzativo per aziende ed enti non profit

Il GDPR non prevede nessuna esenzione per il terzo settore.
TechSoup ha realizzato una sintesi delle cose utili da sapere e suggerimenti per dare la possibilità alle organizzazioni di rispondere in modo adeguato e pronto alla nuova normativa europea.

Il prossimo 24 maggio 2018 l’Autorizzazione generale n. 3/2016 diventerà inefficace e sarà necessario attendere che il Comitato indichi i trattamenti che si ritiene improbabile possano presentare un rischio elevato. Fino ad allora anche le organizzazioni non profit dovranno adeguarsi al regolamento europeo. In sintesi, tutti i soggetti pubblici e privati che trattano dati di cittadini europei sono soggetti al regolamento, quindi anche tutte le associazioni indistintamente.

Leggi l’intera notizia direttamente dalla Fonte

Fonte: TechSoup

Share: