Fondazione Santo Stefano

Portogruaro

logo

Descrizione:

Nel dicembre 2000 si è formalmente costituita a Portogruaro la "Fondazione Santo Stefano".
Soci fondatori sono alcuni cittadini con competenze professionali diversificate, individuati per la loro autorevolezza, il loro prestigio, la loro capacità di conoscere e di rappresentare le esigenze dell'intera Comunità del portogruarese.
Si tratta di una "fondazione della comunità locale", senza fini di lucro, il cui scopo è quello di dare concretezza ai principi di solidarietà, sussidiarietà e responsabilità sociale, favorendo la cultura della donazione e stimolando una maggiore consapevolezza delle potenzialità e delle necessità dell'intera Comunità nell'ambito territoriale degli undici Comuni del portogruarese: Annone Veneto, Caorle, Cinto Caomaggiore, Concordia Sagittaria, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Portogruaro, Pramaggiore, San Michele al Tagliamento, S. Stino di Livenza, Teglio Veneto.
I soci fondatori hanno intenzionalmente voluto chiamarla "Santo Stefano", nome della prima Banca Popolare di Portogruaro, per dare un segnale forte di continuità nella tradizione della cultura solidaristica e sociale del nostro territorio, di cui la Banca Santo Stefano è stata una delle prime e più importanti espressioni organizzate.
Come opera la Fondazione Santo Stefano?
La Fondazione Santo Stefano di Portogruaro si è costituita con un patrimonio iniziale di un miliardo, messo a disposizione dalla Fondazione di Venezia.

Per far fronte agli impegni che, per statuto, si è data, la Fondazione dovrà

raccogliere fondi dalla Comunità locale per il finanziamento parziale di progetti, presentati di anno in anno da Enti e Associazioni del territorio a seguito di appositi bandi emessi dalla Fondazione.

Per i primi anni, finchè la Santo Stefano non avrà un patrimonio tale da permettere, con gli utili dello stesso, il finanziamento dei progetti, la Fondazione di Venezia garantirà alla Fondazione Santo Stefano un contributo per ciascun progetto pari a quanto raccolto.

raccogliere, nei prossimi due-tre anni, fondi (soldi, donazioni, …) dal territorio per aumentare il proprio patrimonio.

Solo in questa prima fase di avvio la Fondazione di Venezia verserà ancora alla nostra Fondazione una cifra di valore pari a quanto raccolto.

Questo permetterà alla Santo Stefano di finanziare, con gli utili del proprio patrimonio, progetti legati a bisogni sociali, culturali, del territorio.

 
Attraverso una modalità semplice, ma estremamente efficace, la Fondazione sarà in grado di garantire il finanziamento di progetti ed iniziative direttamente sul territorio del portogruarese. La sua forza sta proprio nel fatto di essere il "trait d'union" fra le risorse potenzialmente disponibili ed i progetti riferibili a bisogni del territorio.