Fondazione Attilio e Teresa Cassoni

Milano

logo

Descrizione:

La Fondazione Attilio e Teresa Cassoni trae le sue origini dal testamento di Attilio, che morì a Milano il 3 novembre 1950. Nel testamento il signor Attilio dispone che con il rimanente delle sue proprietà (fatto salvo i beni lasciati ai parenti stretti) fosse costituito un ente benefico, la Fondazione Attilio Cassoni, per continuare le oblazioni da lui fatte in vita ed “aumentare in proporzione il reddito a opere di bene e a privati bisognosi”.

L’imprenditore Attilio Cassoni è il primo dei quattro figli di Giuseppe Cassoni, che con la moglie gestiva una drogheria nel comune di Codogno. Nel 1906 il giovane Attilio avvia un commercio in proprio di prodotti petroliferi e lubrificanti. Nel 1933 la sua ditta divenne rappresentante per Milano e provincia degli olii fluidi e densi per forni e caldaie ed aprì un nuovo deposito in un’area di circa 20.000mq nella Barona dove realizzò 48 serbatoi, in buona parte interrati.

È in quest’area che sorgerà nei primi anni del 2000 il complesso di social housing del Villaggio Barona.

Nel 1984 il Presidente della Regione Lombardia decreta che venga aggiunto anche il nome della vedova del Fondatore, la signora Teresa, deceduta nel febbraio del 1982, avendo lei rinunciato al diritto di usufrutto legale a lei spettante sui beni patrimoniali ereditati.